DOMENICA 4 MARZO 2012 : CENTO – VISITA DELLA CITTA’ E SFILATA DEI CARRI DI CARNEVALE

Ritrovo dei partecipanti a Cassina de’ Pecchi alle ore 6,30 e partenza per Cento in pullman riservato.
Arrivo previsto alle 9,45 circa. Incontro con la guida in prossimità del centro Congressi La Pandurera, sede della segreteria organizzativa del carnevale, dove il gruppo ritirerà i biglietti di ingresso.
In sintesi la giornata : al mattino visita guidata della Città. Alle ore 12,30 circa pranzo al ristorante. Alle 14,30 inizio delle sfilate dei carri di carnevale.
Il nostro percorso inizia dalla Rocca, la struttura difensiva sorta alla fine del Trecento, per volontà del vescovo di Bologna, quale freno alle velleità autonomistiche dei Centesi. Fu ricostruita e ristrutturata nei secoli per adeguarla ai più moderni canoni dell’architettura militare e perché potesse reggere i ripetuti assalti di truppe nemiche: la Rocca dunque testimonia l’importanza che nel Medioevo aveva assunto il nostro territorio, continuamente preso di mira dai potentati limitrofi.
Si prosegue fino al Teatro Comunale, che fu costruito fra il 1858 e il 1861 e nel 1954 fu intitolato al tenore centese Giuseppe Borgatti. La facciata è caratterizzata dalla decorazione a bande policrome arancioni e gialle e da una ricca ornamentazione in cotto. L’interno presenta la tipologia caratteristica del teatro all’italiana, a ferro di cavallo, con tre ordini di palchi, il loggione e la platea.
Si giunge in Piazza Guercino, ancora oggi il cuore culturale e sociale di Cento: qui si svolgevano le giostre, i palii, le corse dei cavalli barbari, le predicazioni, le pubbliche punizioni. La Piazza è racchiusa dai portici del Palazzo Comunale e del Palazzo del Governatore (li vediamo solo esternamente).
Il Palazzo Comunale venne costruito nel 1612, ma il timpano e il fastigio che ornano la facciata, caratterizzata dal tipico portico e da una balconata, furono realizzati nel 1756.
La costruzione del Palazzo del Governatore fu commissionata dagli Estensi nel 1502, in occasione del matrimonio fra Alfonso I d’Este e Lucrezia Borgia. Lucrezia, figlia del papa Alessandro VI, portò in dote al marito il territorio del Centopievese, in precedenza sottoposto alla signoria del vescovo di Bologna ma sempre ambito dai signori di Ferrara. L’attuale aspetto neo-medioevale del palazzo risale al radicale restauro del 1919.
Concludiamo la nostra mattinata con la visita alla Chiesa del Rosario. Inaugurata nel 1645, rappresenta il luogo di elezione del pittore barocco Guercino (Cento 1591 – Bologna 1666), che ne progettò la facciata e realizzò diverse opere per l’interno. Se il prospetto esterno si sposa (per la sobrietà, per i colori solari delle murature e per il porticato) alla veste urbanistica della città, l’interno stupisce per i capolavori che racchiude. Al centro della volta è collocata la tela di Guercino “L’Assunta” (1622 c.a) con il suo illusionistico scorcio “dal sotto in su”. Il pittore centese realizzò anche i quattro quadri (1643-45) del 2° altare di sinistra, che destinò a propria cappella gentilizia: “La Crocifissione”, “Il Padre Eterno Benedicente”, “San Francesco”, “San Giovanni Battista”.Di grande effetto scenografico è l’altare maggiore disegnato dall’architetto bolognese Ferdinando Galli Bibiena. Esso racchiude la statua della Madonna del Rosario, fatta eseguire a Piacenza e poi dipinta dal Guercino nel 1627.
Alle ore 12,30 pranzo in ristorante. Alle 14,30 inizio delle sfilate dei carri di carnevale.
Rientro previsto a Cassina de’ Pecchi in tarda serata.

Quota individuale di partecipazione Soci /Famigliari : € 60

 

Partecipanti massimo 52

 

Iscrizioni entro 22 Febbraio 2012

La quota comprende: Viaggio in Bus G.T., Biglietto di ingresso alla sfilata dei carri, visita guidata della città di Cento, pranzo in ristorante bevande incluse.
La quota non comprende: gli extra in genere e tutto quanto non previsto dal programma.
Le adesioni possono essere date tramite e-mail, fax o direttamente presso la sede ALA di Cassina de’ Pecchi, il lunedì e il mercoledì dalle ore 9 alle ore 12 chiedendo dei Sigg. Allevi o Marcantonio.
Pagamento: può essere effettuato anche a mezzo c.c. 42462200 intestato ALA S.S. 11 Padana Superiore KM 158- 20060 Cassina de’ Pecchi indicando nella causale gita a CENTO , copia della ricevuta deve essere inviata a mezzo fax al n. 02 95264130.

DISDETTA
Eventuali disdette devono pervenire entro 10 giorni dalla partenza, dopo tale termine nessun rimborso è dovuto.

Per ulteriori informazioni: Tel. 02 95263846 Fax 02 95264130 – E-mail: alas@nsn.com

A. Allevi 3394068691 T. Marcantonio 3497232642