ALA

Associazione Lavoratori Seniores d'Azienda

ing. Cristiano Radaelli nominato commissario straordinario dell’ENIT

cristiano radaelli

I più sinceri complimenti a Cristiano Radaelli per la recente nomina del governo a commissario straordinario dell’Enit.

E’  Socio dell’ALA  dal 2006 ,gli è stata consegnata la medaglia del 25° durante il convegno alla Fiera Mi Rho.
Per anni è stato il portavoce dell’azienda durante i nostri convegni annuali soci.

Ingegnere  Nucleare con specializzazione elettronica al Politecnico di Milano , ha poi frequentato con successo Amministrazione e Gestione Aziendale presso la Divisione Master dell’Università Bocconi.

Presidente di Anitec, l’associazione italiana dell’industria dell’Informatica, Telecomunicazioni and Elettronica di Consumo, è stato eletto nel novembre 2010 e recentemente confermato all’unanimità fino a dicembre 2016. Da giugno 2011 è Vice Presidente di Confindustria Digitale, la federazione costituita per rappresentare la filiera dell’ICT all’interno di Confidustria.

E’ membro dell’Executive Board di Digital Europe, l’associazione che rappresenta i produttori ICT presso la Comunità Europea e Membro dei gruppi di lavoro del Board dedicati alla strategia e alla gestione operativa.

Ha iniziato la sua carriera in GTE Telecomunicazioni, proseguendo il percorso professionale in Siemens, Italtel e Nokia Siemens Networks, con ruoli di responsabilita’ globali in Ricerca e Sviluppo, Operations, Marketing, Vendite, Business Administration e Controllo di gestione.

Scrive articoli su aspetti economici, manageriali e relativi all’agenda digitale.

Per quattro anni Vice Presidente dell’Associazione dei Volontari Donatori del Sangue di Milano. Ha ricevuto dal Presidente della Repubblica Italiana la Stella al merito del Lavoro , è Cittadino Benemerito di Sesto San Giovanni (Mi). Nel corso del 2010 è stato insignito del premio “Milano Produttiva”.

———————————————————————————————————————————————–

Come cambierà l’ENIT ( da un articolo del maggio 2014):

L’Enit, l’Agenzia nazionale del turismo, prenderà il nome di Agit, Agenzia Italia turismo e verrà commissariata. E’ quanto prevede la bozza di decreto legge sulle disposizioni urgenti per la tutela e la valorizzazione del patrimonio culturale, che oggi sarà posta all’attenzione del consiglio dei ministri.
Oltre a prevedere la liquidazione di Promuovi Italia Spa, il provvedimento trasforma l’ENIT in AGIT, che diventa un ente pubblico economico, sottoposto alla vigilanza del ministro dei Beni culturali e del turismo. L’Agit dovrà individuare e organizzare sul territorio nazionale i prodotti turistici che formano l’asse portante delle strategie di promozione e valorizzazione delle destinazioni; realizzare le strategie di informazione, marketing, comunicazione e commercializzazione dei servizi turistici e culturali e dei prodotti enogastronomici, tipici e artigianali in Italia e all’estero; garantire la gestione del piano annuale di marketing territoriale integrato anche attraverso la partecipazione delle Regioni e delle aziende private interessate; svolgere attività di consulenza e supporto tecnico per lo Stato, le Regioni e gli altri organismi pubblici e privati in materia di promozione culturale, del turismo e del made in Italy; agevolare, sviluppare e promuovere investimenti privati per la promo commercializzazione dell’offerta turistica in Italia nonché partecipare a iniziative fieristiche per promuovere il made in Italiy; collaborare con il ministero degli Affari Esteri per potenziare il rilascio dei visti turistici; gestire il portale turistico www.italia.it.
Lo statuto di Agit prevede l’istituzione di un consiglio federale rappresentativo delle agenzie regionali per il turismo, mentre il consiglio di amministrazione sarà composto, oltre che dal presidente, da due membri nominati dal Mibact, di cui uno su designazione della Conferenza delle Regioni.