ALA

Associazione Lavoratori Seniores d'Azienda

Ricordo del collega ing. Carlo Magri

carlo-magri80 anni, novarese, l’ing. Carlo Magri ha trascorso una vita da Direttore del Personale presso i grossi gruppi dell’economia italiana, prima alla Marzotto poi alla Rizzoli e successivamente in G.T.E.Siemens, dove è stato anche parte attiva alla realizzazione poi della fusione fra Siemens eItaltel.

Nel luglio del 1997 è stato nominato Assessore al Personale del Comune di Milano dall’allora sindaco Gabriele Albertini, nel 2000 ottenne la delega al Lavoro in seguito al Patto per il Lavoro, sul quale lavorò con Marco Biagi.

tratto da AVIS: http://www.avisbikensn.it/30-aprile-2014-morte-carlo-magri.html

E, proprio di Biagi, il 16 marzo 2012 a Bologna, nell’ Aula a lui dedicata al Resto del Carlino durante la cerimonia conclusivadel VI Premio Marco Biagi – il Resto del Carlino per la Solidarietà Sociale 2012, nel decimo anniversario dell’uccisione del giuslavorista bolognese per mano dei terroristi delle nuove brigate rosse, l’ing. Carlo Magri durante la commemorazione ufficiale ricordò: “Siamo diventati amici lavorando per il Comune di Milano e fu proprio con il “Patto per il Lavoro” di Milano che, per la prima volta, i riflettori si accesero sul lavoro di Marco Biagi, e l’attenzione delle BR si posò su di lui, purtroppo. Personalmente serbo ancora oggi una profonda amarezza per il gran chiasso e tutte le polemiche che accompagnarono il lavoro di Marco”.

Magri è stato anche presidente di Accademia di Formazione Milano, dal 1987 al 1997 e, docente presso il Centro per lo studio dei problemi dell’Economia del Lavoro dell’Università Bocconi.

Anche noi, ciclisti e donatori non lo dimenticheremo mai. Si deve a Lui, alla sua sensibilità per i problemi sociali, la regolamentazione avvenuta nel marzo del 1983, dell’attività riguardante il potenziamento del Gruppo dei donatori di sangue in Azienda, con la disponibilità della Direzione alla creazione del Gruppo Aziendale Avis nella sede di Marcianise, all’autorizzazione a più raccolte collettive annuali in fabbrica, alla promozione del Gruppo attraverso manifestazioni ed al riconoscimento dei donatori benemeriti.

 

Lo vogliamo ancora qui ricordare in alcuni importanti momenti della nostra attività sportiva dove, nella sua veste diAssessore ci aveva accolto a “Palazzo Marino” per l’apertura della nostra stagione ciclistica domenica 3 marzo 2002ed alla consegna del premio Sport e Solidarietà a Fabrizio Macchi, nella “Sala Alessi” del Comune di Milano, nell’anno successivo.

Grazie ingegnere!

La cerimonia funebre si è tenuta Lunedì 5 Maggio, alle ore 11:00, nella Chiesa Di Santa Maria Goretti in Via Melchiorre Gioia, 193 a Milano, gremita di parenti, autorità cittadine, ex colleghi di lavoro e numerosissimi amici.

Alla moglie Liana ed al figlio Lucio, le più sentite condoglianze e la nostra vicinanza in questo momento di dolore.

Così lo ha ricordato nel suo necrologio,
 Gabriele Albertini:

«Caro Carlo,
ti ho chiesto di fare l’Assessore al Personale del Comune di Milano, mettendo pietre nel tuo zaino di scalatore e lo hai portato in cima alla vetta.
Ora nel tuo viaggio più in alto, ti accompagnano: il rispetto di tutti, la stima di moltissimi, la riconoscenza delle tantissime persone che hai aiutato a vivere, conservando un lavoro o trovandone uno nuovo.
Non potrò mai dimenticare la tua umanità, il tuo generoso impegno civile, la lealtà verso tutti, il dono grande della tua sapiente collaborazione, il bene della tua amicizia».